fbpx

5 modi per sopravvivere alla prima lezione di pilates

pilates

Dopo 17 anni (era il lontano 1999 e facevo l’ultimo anno delle ITCS Blaise Pascal di Giaveno), se non si contano i due corsi preparto e il corso di yoga durante la gravidanza di Sara (con la mitica Cristina di Marotta e l’amica Vero), ebbene sì, sono tornata in palestra. E sono sopravvissuta: certo, non dobbiamo considerare il fatto che si è scatenato un acquazzone allucinante non appena abbiamo finito la lezione (ora mi aspetto pioggia di cavallette e altre piaghe simili!), ma sono sopravvissuta.

Volete sapere come ho fatto a uscire viva dalla prima lezione di pilates dopo 17 anni di inattività? E’ presto detto:

  1. Autoconvincersi che fa bene, anche se stai soffrendo come un cane. E poi se continui a dire alla tua bimba di 6 anni che deve fare un’attività sportiva perché fa bene, poi devi anche darle il buon esempio.
  2. Pensare che un’ora passa in fretta. Anche perché gli ultimi 5 minuti sono di relax totale con massaggino annesso al collo… Meraviglia allo stato puro.
  3. Pensare a quante cose potrai comprare per fare pilates: la canotta, i pantaloncini nuovi, il reggiseno sportivo… Potere di Zalando, vieni a me!
  4. Scegliere l’insegnate giusta. Alessia della palestra Move on è perfetta per me: paziente, rassicurante, bravissima…
  5. Circondarsi di amiche. Ebbene sì, senza di loro non ce l’avrei mai fatta: è una scusa per fare qualcosa insieme in inverno… E ormai lo abbiamo capito che unite siamo più forti… Anche in questo caso!

Ps Oggi ho un po’ di mal di schiena, ma non sarà questo a fermarmi: sarà l’inverno dei corsi, sappiatelo!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

La prima campagna social di sensibilizzazione sull’HIV

E' partita la prima campagna social di sensibilizzazione sull'HIV!

Vacanze Solidali in Mozambico by HUMANA People to People Italia ONLUS

"Vacanze Solidali in Mozambico “ di HUMANA People to People Italia ONLUS: ecco il nuovo programma!

Il libro per spiegare ai bambini cos’è veramente la Festa della Donna

Ecco un libro che spiega ai bambini e anche a noi grandi perché l'8 marzo è la Festa della Donna!

#ConLaRicercaSiPuò, la campagna social per la Giornata sulle Malattie Rare

#ConLaRicercaSiPuò, campagna di sensibilizzazione nella Giornata delle Malattie Rare.