La prima campagna social di sensibilizzazione sull’HIV

campagna social di sensibilizzazione sull'HIV

Il 28 febbraio è partito il social challenge #365againsthiv: Fondazione The Bridge e NPS Italia Onlus (Network Persone Sieropositive) ha supportato quella che è da considerare la prima campagna social di sensibilizzazione per la lotta contro l’HIV. A oggi sono una trinta le web celebrities che hanno aderito al progetto di sensibilizzazione, postando ogni giorno una foto con un gesto di sfida nei confronti della malattia.

Perché ogni giorno? Perché ogni giorno è un buon giorno per informarsi. E noi possiamo contribuire postando un selfie per non dimenticare quanto la prevenzione e la diagnosi precoce siano armi potenti nelle nostre mani nella lotta contro il virus.

L’Italia è uno dei paesi dell’Europa Occidentale con la più alta prevalenza di HIV. Ma siamo anche uno dei paesi nel quale il 15% di chi è sieropositivo non sa di aver contratto il virus. Fondazione The Bridge, con NPS Italia Onlus (Network Persone Sieropositive), lancia il social challenge #365againstHIV proprio per questo motivo.

La campagna è rivolta a tutti, in particolare ai più giovani, per ricordare, anche attraverso selfie sui social network, quanto la diagnosi precoce sia uno strumento importante per la lotta all’HIV. Senza dimenticare, ovviamente, la prevenzione. Lo sapevate, ad esempio, che ci sono test per l’autodiagnosi che in un quarto d’ora e nella più totale privacy ci permettono di sapere se siamo affetti dal virus o meno? Lo troviamo in tutte le farmacie italiane. Senza dimenticare i test gratuiti che si possono fare nei centri di malattie infettive distribuiti sul territorio nazionale e nelle sedi di alcune associazioni.

Diffondiamo le giuste informazioni e parliamo ogni giorno della lotta al virus, non solo il primo dicembre, Giornata Internazionale per la lotta all’Aids!